Fonte: intervista realizzata per il blog Ecocentrica di Tessa Gelisio

Le creme spalmabili più famose, tra promosse e bocciate

Una volta c’era solo la Nutella. Negli ultimi anni le creme spalmabili alla nocciola hanno spopolato, tanto che ormai al supermercato ne troviamo di tantissimi marchi: Novi, Valsoia, marchi bio come Alce Nero o Rigoni, fino alla novità di inizio anno, la “Crema Pan di Stelle”.

Vantano tutte di non contenere olio di palma, ma sarà sufficiente questo per considerarle salutari? Naturalmente no. Come chiarisce la Dott.ssa Monica Artoni, Dietista, «partiamo dal presupposto che vanno consumate con moderazione, perché si tratta sempre di un prodotto dolciario a base di zuccheri e grassi. Però ormai ce ne sono diverse in commercio, e alcune certamente migliori di altre.»

Come scegliere una buona crema alla nocciola? Ecco le regole base suggerite dalla Dott.ssa Artoni.

Per capire la qualità di un alimento, bisogna sempre guardare qual è il primo ingrediente della lista, ovvero quello presente in quantità maggiore. Per quanto riguarda le creme spalmabili, al primo posto ci devono essere le nocciole, meglio se in percentuali dal 25-30% in su.
Valutare il tipo di grassi utilizzati: i prodotti migliori sono a base di oli vegetali come quello di girasole, che in molti casi ha sostituito quello di palma, oppure sfruttano i grassi del cioccolato, ovvero il burro di cacao. Può passare anche il burro, ma evitate i grassi idrogenati (li trovate proprio così in etichetta, “grassi vegetali idrogenati”).
Verificate la quantità di zucchero, che troppo spesso è il primo ingrediente. Non fatevi ingannare dallo zucchero di canna: sicuramente uno zucchero integrale è da preferire, ma non è comunque accettabile al primo posto.
Preferite prodotti con pochi ingredienti. Una lista infinita è indice di scarsa qualità.
Quante delle creme alla nocciola in commercio rispetteranno queste indicazioni? Passiamo in rassegna i prodotti più famosi, con la lista di ingredienti e l’opinione della Dietista.

LINDT – Crema Nocciole (€ 3,99 / 200 g)

Ingredienti: nocciola Piemonte IGP (25%), zucchero ,olio vegetale (girasole, cartamo, riso), latte scremato in polvere, cacao magro, burro di cacao, burro anidro, emulsionante (lecitina di soia).
«La nocciola è il primo ingrediente, i grassi sono di buona qualità: ci sono oli vegetali, tra cui olio di cartamo, un olio di semi che ha anche benefici per la salute, burro di cacao, burro anidro (è burro lavorato, molto utilizzato in pasticceria, non ha controindicazioni particolari). Gli emulsionanti a base di soia sono i migliori, perché sono naturali. L’unico appunto, è che lo zucchero potrebbe essere integrale.»

CAFFAREL – Gianduia 1865: crema Gianduia 40% di nocciola Piemonte IGP (€ 6,90 / 210 g)

Ingredienti: nocciola Piemonte I.G.P. 40%; zucchero; cacao magro in polvere; latte scremato in polvere; burro di cacao; burro anidro; mandorle; emulsionante: lecitine (di soia).
«Ottimo per l’alto contenuto di nocciole; buona la scelta dei grassi; l’unico emulsionante è la soia. Anche in questo caso, sarebbe ancora meglio se lo zucchero fosse integrale.»

PERNIGOTTI – Crema gianduia (€ 6,99 / 350 g)

Ingredienti: zucchero, nocciole (19%), latte scremato in polvere, burro di latte anidro, lattosio, proteine del latte, burro di cacao, emulsionante: lecitina di girasole, aroma naturale.
«Lo zucchero è il primo ingrediente, seguito dalle nocciole ma in percentuale troppo bassa. Inoltre, il contenuto di lattosio e proteine del latte lo rende un prodotto inadatto agli intolleranti.»

VENCHI – Suprema Gianduia (€ 15,00 / 300 g)

Ingredienti: Pasta di nocciola Piemonte I.G.P., Cioccolato extra fondente (massa di cacao origine Venezuela, Zucchero di canna, Cacao magro in polvere, Burro di cacao, Emulsionante: lecitina di soia. Cacao: 78% min.), Zucchero di canna, Latte magro in polvere, Vaniglia in bacche macinata.
«Mi lascia perplessa la dicitura “pasta di nocciola”: preferisco leggere semplicemente nocciole, perché in una pasta non si sa mai esattamente cosa ci sia; inoltre non è indicata la quantità. Molto buona la scelta del cioccolato extra fondente, inoltre è utilizzato lo zucchero di canna.»

VALSOIA – Crema Vegetale alle Nocciole (€ 2,63 / 200 g)

Ingredienti: zucchero, oli e grassi vegetali (burro di cacao e olio di girasole), nocciole (14%), cacao magro (11%), fibra di soia (3%), emulsionante: lecitina di girasole, aromi.
«Lo zucchero è il primo ingrediente, seguito dai grassi. La percentuale di nocciole è troppo bassa. “Aromi”, se non è specificato che sono naturali, sono spesso artificiali.»

Non abbiamo ancora finito: nella prossima pagina troverete altre 5 famose creme alla nocciola!

ALCE NERO – Ciokocrem-crema di nocciole spalmabile biologica (€ 3,69 / 180 g)

Ingredienti: Zucchero di canna*, nocciole* (16%), olio di semi di girasole*, cacao magro* (9%), latte scremato in polvere*, burro di cacao*, emulsionante: lecitina di girasole, sale. *Biologico
«Questa, che in generale è un’ottima marca, nella crema spalmabile “cade” sullo zucchero al primo posto; inoltre, la percentuale di nocciole e cacao andrebbe aumentata. Anche se gli ingredienti sono biologici, questo non è un ottimo prodotto dal punto di vista nutrizionale.»

NOVI – Crema Novi (€ 3,66 / 200 g)

Ingredienti: nocciole (45%), zucchero, cacao magro (9%), latte scremato in polvere, burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, estratto naturale da bacche di vaniglia.
«Volendo trovare un difetto, lo zucchero potrebbe essere integrale.»

RIGONI DI ASIAGO – Nocciolata senza latte (€ 6,80 / 270 g)

Ingredienti: zucchero di canna*, pasta di nocciole 19,5%* (n.a.), olio di semi di girasole*, cacao magro in polvere 11%*, burro di cacao*, emulsionante: lecitina di soia*, estratto di vaniglia*. *biologico
«Lo zucchero è il primo ingrediente e c’è la dicitura generica “pasta di nocciole”. Si tratta di un marchio bio, ma questo non è il loro miglior prodotto.»

COOP Solidal – Crema spalmabile (€ 2,29 / 350 g)

Ingredienti: Zucchero di canna, Olio di girasole (19,5%), Nocciole (10%), Cacao magro in polvere (9%), Latte scremato in polvere (5%), Burro di cacao, Lattosio, Proteine del latte, Emulsionante: lecitina di soia, Aromi.
«La nota positiva è che, rispetto alla precedente ricetta, l’olio di girasole e il burro di cacao hanno sostituito l’olio di palma. Purtroppo la percentuale di nocciole è troppo bassa, inoltre lo zucchero è in cima alla lista degli ingredienti.»

MULINO BIANCO – Crema Pan di Stelle (€ 4,90 / 330 g)

Ingredienti: Crema alle nocciole e cacao (zucchero, olio di girasole, nocciole italiane 13,7%, cacao magro 9,8%, latte scremato in polvere, burro di cacao, emulsionante: lecitina di girasole, aroma vanillina), granella di biscotto Pan di Stelle 2% [farina di frumento, zucchero, olio di girasole, burro, latte fresco pastorizzato alta qualità, cacao, cioccolato (pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, aroma naturale vaniglia, emulsionante: lecitina di soia), uova fresche, miele, nocciole, amido di frumento, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato acido d’ammonio), sale, aromi, albume d’uovo in polvere, amido].
«Per la crema, lo zucchero è il primo ingrediente, seguito dai grassi, e ci sono poche nocciole e poco cacao. La granella di biscotto ha una lista troppo lunga, che comprende anche altri zuccheri, uova, frumento, tanti agenti lievitanti e tanti emulsionanti.»

Girate pagina per scoprire la classifica: quali prodotti sono stati promossi e quali bocciati, più quelli eletti come “migliore” e “peggiore”!

PROMOSSI

Lindt “Crema Nocciole”
Caffarel “Gianduia 1865”
Venchi “Suprema Gianduia”
Novi “Crema Novi”

BOCCIATI

Pernigotti “Crema gianduia”
Valsoia “Crema Vegetale alle Nocciole”
Alce Nero “Ciokocrem”
Rigoni di Asiago “Nocciolata senza latte”
Coop Solidal “Crema spalmabile”
Muliano Bianco “Crema Pan di Stelle”

Il migliore

«La Crema Novi, perché ha la più alta percentuale di nocciole: il 45%.»

Il peggiore

«La Crema Pan di Stelle, perché ha una lista di ingredienti troppo lunga.»

Le idee in più

Un’ottima alternativa al supermercato sono i prodotti artigianali. Tra questi, vi consigliamo in particolare:

GREZZO Raw Chocolate “Assoluta BIO” (€ 13,00 / 180 g): contiene un’alta percentuale di nocciole (55%), olio di girasole spremuto a freddo e cacao crudo, tutto da agricoltura biologica; perfetta anche per vegani e intolleranti al lattosio.

IL PARODI Crema spalmabile con nocciola ligure (€ 12,00 / 200 g): anche in questo caso alto contenuto di nocciole, il 52%, e di ottima qualità, a cui sono aggiunti solo zucchero di canna e cacao magro, mentre gli unici grassi sono quelli del burro di cacao.

CORILU Crema di nocciola piemontese I.G.P. al gianduia fondente (€ 7,95 / 200 g): la nocciola è presente addirittura al 70%, infatti non ci sono altri grassi. Gli unici ingredienti aggiunti sono cacao, zucchero e lecitina di soia.

CIBARTE ABRUZZO “Cioccolia”-Crema spalmabile al cioccolato (€ 7,70 / 200 g): manca la percentuale di nocciole, ma ottima scelta di ingredienti, tra cui merita un cenno l’olio extravergine d’oliva DOP di provenienza locale, seguito da cacao, nocciole, burro di cacao, latte e lecitina di soia.

La seconda alternativa è la crema di nocciole fatta in casa: sana ma non per questo meno golosa, oltre che semplicissima da realizzare. Ecco la ricetta di Monica Artoni.

Ingredienti:

150 g di nocciole
150 g di cioccolato fondente (al 70-75% oppure, se non volete un gusto troppo amaro, al 55-60%)
2 cucchiai di olio di girasole
un pizzico di sale
2 baccelli di vaniglia
2 cucchiai di zucchero a velo integrale
Procedimento:

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Estraete i semi dai baccelli di vaniglia.
Fate tostare in una padella antiaderente le nocciole, poi frullatele insieme allo zucchero a velo finché non si polverizzano; aggiungete l’olio, i semi di vaniglia, il pizzico di sale, e continuate a frullare.
Unite al composto il cioccolato fuso, una volta intiepidito, poi mescolate il tutto fino ad ottenere una crema.
Conservate in barattoli di vetro ermetici.

Cedere alla gola ogni tanto si può… l’importante è farlo nel modo giusto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *